Lo speaking – fare pratica nello slalom.

Il nostro sito www.ilcorsodinglese.it propone valide strategie atte a migliore l’apprendimento della lingua inglese. Siamo un team di insegnanti d’inglese bilingue e madrelingua certificati CELTA con vasta esperienza di corsi ad hoc per aziende.

La newsletter che trovate qui sotto parla di come preparasi allo speaking.

Migliorare lo speaking

Migliorare lo speaking non è semplice, sopratutto perché si possono innescare dei meccanismi come l’insicurezza e la vergogna che lo possono rendere sgradevole come attività o esercizio.

Parlare in pubblico durante presentazioni, meeting e conferenze può mettere a disagio anche parlando la nostra lingua, farlo in una lingua straniera lo rende ancora più difficile.

Ci sono alcune strategie che ci possono aiutare però. Quando la necessità di dover parlare in inglese è incombente, tipo per incontri di business, conferenze e presentazioni internazionali, raccomando sempre di prepararsi ad alta voce. 

Questo significa parlare da soli ‘contro il muro’, le piante, la scrivania o qualsiasi cosa davanti a sè. 

Il commento che spesso ricevo è che non ha senso perché non c’è qualcuno presente che corregge gli errori. Ed è vero, nonostante ciò è un esercizio utilissimo per tre motivi:

  • aumenta la fluidità man mano che uno parla
  • aumenta la consapevolezza circa lo scorrere del discorso e i punti critici
  • aumenta la flessibilità necessaria a risolvere le difficoltà.

Semplificare i vocaboli

Finché uno è da solo nel suo studio, nel suo ufficio o a casa sua si può fermare, riflettere un attimo su come esprimersi con parole diverse e riprendere il discorso. In alcune situazioni lavorative non c’è tempo per fermarsi e riflettere. 

Esercitandosi da soli rendiamo la mente più flessibile in modo tale che le soluzioni possono avvenire in modo sempre più spontaneo. 

Spesso questa flessibilità significa semplificare !!!! 

Non aspettarsi di parlare in modo articolato come uno farebbe nella propria lingua, ma parlare in modo chiaro e semplice, almeno nel momento in cui uno si trova in difficoltà.

Quindi  

  • accontentarsi con un abbassamento di livello (temporaneo) per salvarsi da impasses e tenere una certa fluidità;  
  • fare practica nello ‘slalom al momento di un blackout quando cioè  non viene il temine giusto, si aggira un certo concetto, quindi si usano delle parole diverse per esprimerlo; più si diventa agili nello slalom più fluida rimane l’espressione. 

La fluidità

E’ di estrema importanza per trasmettere un’ impressione di sicurezza di sè e quindi anche la convinzione delle proprie idee e il valore dei prodotti/ servizi che si offrono.

La cosa migliore è provare a spiegare/ raccontare qualcosa spontaneamente. Quindi non attenersi ad un testo scritto, ma forviare da quello o tenere soltanto delle parole chiave davanti a sè su cui tessere un discorso. Può essere un esercizio duro che mette alla prova perché ci si accorge subito se si riesce a trasmettere il messaggio, se si è spiegato bene, se si è convinti di aver comunicato modo corretto. Appena appaiono la frustrazione o la sensazione che non si riescono a dire le cose in modo corretto, che mancano delle parole o le frasi sono distorte, ma non si sa bene come rigirarle, a quel punto si smette e si riprende da capo. Eventualmente cercando delle parole che mancano nel dizionario.